URBANISTICA ALTERNATIVA
Posted by

URBANISTICA ALTERNATIVA

MANIFESTO PER LA CITTA’ SOSTENIBILE

Quando gli uomini presero a edificare le città le concepirono, oltre che come polo di raccolta permanente per le comunità e, insieme, proiezioni del conscio collettivo, nel dichiarato intento di riprodurre la domus deorum in modo da indurre gli obiettivi del culto e dell’ispirazione a soggiornare accanto ad essi al fine di beneficiare della loro guida e tutela.
Agli albori della civiltà, infatti, quando la caccia e la raccolta, poi la pastorizia, obbligavano alla vita errante in assenza di un continuum fisso fruibile, gli uomini si limitavano a portar seco il tempio, della deità come della sua correlazione spirituale, all’interno del quale era possibile la comunione attraverso il simulacro.
La scoperta dell’agricoltura e la possibilità di una vita stabile produssero, per progresso, la realizzazione degli aggruppamenti urbani dove, per garantirsi la contiguità e il sostegno di quella spiritualità, l’azione costruttiva veniva indirizzata ad erigere ambiti sublimi così come s’immaginava dovesse essere il luogo dove l’entità suprema aveva sede; e tale intenzione ha accompagnato per millenni la configurazione degli assetti urbani dettati ai mortali dalla propria visione del cosmo, dalle personali condizioni economiche e sociali e dalle tecniche e dai materiali di cui si disponeva in relazione all’intima capacità di raffigurarsi un luogo dei punti adatto e gradito alla species
ispiratrice ed alla facies umana conseguente.

 

0 Commenti disabilitati 632 05 settembre, 2013 PUBBLICAZIONI, Tecnica Funiviaria settembre 5, 2013

About the author

View all articles by admin

Cerca

SPONSOR

Offerte voli e low cost

SPONSOR

hardgreen 300x250

SPONSOR

SPONSOR

SPONSOR