MANUALE di GEOFISICA APPLICATA
Posted by

MANUALE di GEOFISICA APPLICATA

Manuale di geofisica applicata.

Questo testo rappresenta il manuale di geofisica applicata più completo attualmente disponibile.

Dalla prefazione dell’ autore:

C’era una volta l’Anno Geofisico Internazionale, il cui logo (Naomi Klein ci vorrà scusare) preso dalle pagine ormai rosate dal tempo del manuale Fischer, abbiamo voluto riportare a memento dell’impresa; cimento, insieme, romantico e idealista di un tempo che fu, purtroppo del tutto improponibile al presente e non solo per l’attuale dissintonia tra politica del culturale e politica del sociale.
Uno dei pochi, veri miracoli della cooperazione, tuttavia, oltre che della comunicazione, quello avvenuto tra il ’57 e il ’58; celebrato perfino dagli illustratori Disney che dedicarono agli observers in Antartide una splendida avventura dell’eroe dei fumetti più ricco del mondo.
C’erano una volta i geofisici, infatti; che, diversamente dagli affini di Durrenmatt, non facevano la posta al genio fingendosi pazzi; rischiando, al contrario, di doversi fingere, talora, geni pur di non passar per alienati, presi troppo spesso per aruspici, quando non per stregoni.
Da noi, per parlar degli esclusi da quel nobile meeting (nonostante gli sforzi di Ardito Desio) esisteva, per fortuna, la Fondazione Lerici, vulcanica fucina di talenti dedicati all’esplorazione del criptato come del teleste; soprattutto senza dover recitare troppi atti di fede, in quanto viva, originale e illuminata (anche qui per fortuna) dal medesimo Sole di Galileo.
E c’erano, una volta, anche i geofisici che scrivevano. Sì: libri; e non solo per i curiosi o gli eterni suppositori ma per i continuatori, gli approfonditori. Gli studenti, infine; e i mai sazi.
C’era Morelli, a Trieste, poco lontano dall’OGS, e con lui Nicolich; poi Cassinis a Milano, ultimo golden boy dei panisperni di Solaini, partiti con la Geodesia, la Gravimetria e il Magnetismo, come Monnet all’AGIP, per finire alla Sismica (qualcuno ricorderà la scoperta del giacimento di Ferrandina; e magari il fischietto di Orlando Vecchia…); poi la Geoelettrica e il Remote Sensing.
Con loro Scarascia, Carabelli, Colombi e Lechi; poi Tabacco, Alfano, Ponzini e Marino, sparsi tra Università, CNR e altri enti. Più in là i patavini di Norinelli e la scuola di Napoli, Luongo in prima fila, senza dimenticare i romani di Boschi. E ancora Gasparini, Fedi e Rapolla.
Perché l’amarcord? a questo punto.
Perché nessuno scrive più di Geofisica Applicata, se non nei circuiti riservati o per i pochi intimi dei simposi internazionali. Perché, pur possedendo armi e bagagli, ci si affida sempre più a didattiche esotiche, un tempo anglo-statunitensi oggi cinesi e indiane, con buona pace per Dobrin e Sheriff.
O a micro-dispense in sintonia minimalista, ridotte troppo spesso a CD carbonari.
E invece, pur tenendo nella debita considerazione i problemi inerenti il minimo storico del numero di studenti, gli elevati costi della stampa oltre alla cronica, scarsa attenzione degli editori, la Geofisica Applicata, oggi più che mai materia al centro del dibattito nelle scienze del territorio, necessita comunque di attenzione profonda oltre che di slanci tecnico-culturali all’altezza dei tempi e delle tematiche. Soprattutto osando andare al di là della didattica dei fondamenti, riunendo finalmente teoria e pratica alla cultura tecnologica, allargando ai nuovi orizzonti dell’elettronica e del trattamento segnali l’acculturamento dei geologi, appunto, così come dei geofisici: un tempo sciamani, oggi iscritti all’albo dei prospettori all mode.
Oggi, ecco; e il manuale qui proposto, che racchiude buona parte del possibile, piacerebbe fosse un motivo per riavvicinare nuovamente gli specialisti di ogni ramo, invitati a fornire materiali, esperienze e pareri, intesi a costruire un memento non più solo logo ma fruibile al desco, al fine di collegare partecipazione a continuità.
Un modo, infine, per non disperdere quel patrimonio d’arte della scienza che, dalle origini, accompagna la Geofisica lungo ogni sua metodica e interpretazione.
Il curatore

 

 Manuale di geofisica applicata

INDICE

Presentazione
Introduzione 1
1 – Metodi dei Campi di Potenziale 3
1.1 – Metodo Gravimetrico 6
1.2 – Metodo Magnetico 133
2 – Principi generali della Sismica 193
2.2 – Metodo sismico a Riflessione 220
2.3 – Metodo sismico a Rifrazione 331
3 – Prospezione Geoelettrica 379
3.1 – Metodo dei Potenziali Spontanei (PS) 389
3.2 – Metodo della Polarizzazione indotta (IP) 399
3.3 – Metodo della Resistività (RM) 411
4 – Metodi Elettromagnetici 439
4.1 – Fondamenti dell’Elettromagnetismo 442
4.2 – Sistemi a Onda continua (CW) 467
4.3 – Metodi EM a impulso transiente (TDEM) 481
4.4 – Metodi VLF 491
4.5 – Metodo Tellurico (TM) 503
4.6 – Metodo Magnetotellurico (MT) 505
4.7 – Metodo GPR 523
5 – Metodi Geotermici 547
6 – Metodi Radiometrici 564
7 – Carotaggi Geofisici 588
7.1 – Introduzione 588
7.2 – Porosità, Saturazione e Permeabilità 593
7.3 – Resistività delle formazioni 595
7.4 – Analisi quantitativa dei Log 601
7.5 – Log induttivo (IES) 603
7.6 – Laterolog (LL) 606
7.7 – Microdispositivi (ML) 609
7.8 – Density Log (DL-GR) 613
7.9 – Neutron Log (NL) 618
7.10 – Sonic Log (SL) 626
7.11 – Valutazione dei parametri 630
8 – Telerilevamento 651
8.1 – Basi elettromagnetiche del Telerilevamento 652
8.2 – Il Campo EM e la sua propagazione 654
8.3 – II trasferimento radiativo 660
8.4 – I requisiti operativi 676
8.5 – Piattaforme e orbite 678
8.6 – Sistema Osservazione Terra 682
8.7 – Principali piattaforme e sensori 697
8.8 – L’informazione contenuta nei dati di Telerilevamento 704
8.9 – Le informazioni nei dati a microonde 716
8.10 – Elaborazione delle immagini telerilevate 717
Appendice A – Considerazioni elettroniche sugli strumenti d’acquisizione sismica 724
Appendice B – Considerazioni elettroniche e tecnologiche sui sismografi 749
Bibliografia 773

 

paypal-small
0 Commenti disabilitati 1705 06 agosto, 2013 Geologia Tecnica, PUBBLICAZIONI agosto 6, 2013

About the author

View all articles by admin

Cerca

SPONSOR

Offerte voli e low cost

SPONSOR

hardgreen 300x250

SPONSOR

SPONSOR

SPONSOR